Ulteriore esenzione IMU 2021

Pubblicato il 9 giugno 2021 • Comune

AD INTEGRAZIONE DI QUANTO GIA’ COMUNICATO CON L’”INFORMATIVA NUOVA IMU 2021”, SI COMUNICA CHE IL CD. “DECRETO SOSTEGNI” D.L. 23 MARZO 2021, N. 41, CONV. CON L. 21 MAGGIO 2021, N. 69, ART. 6-SEXIES HA INTRODOTTO L’ESENZIONE DELLA PRIMA RATA IMU 2021 PER I DESTINATARI DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER GLI IMMOBILI NEI QUALI I SOGGETTI PASSIVI IMU ESERCITANO LE ATTIVITÀ DI CUI SIANO ANCHE GESTORI.

come disposto dall'art. 1, commi 1- 4 dello stesso decreto.

  • COMMA 1 – I titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione o producono reddito agrario;
  • COMMA 3 - il contributo spetta esclusivamente ai soggetti titolari di reddito agrario (di cui all’art. 32 TUIR), nonché ai soggetti con ricavi derivanti da specifiche attività di cessioni di beni e prestazioni di servizi (di cui all’art. 85, comma 1, lettere a-b, TUIR), o compensi in denaro o in natura (di cui all’art. 54, comma 1, TUIR), non superiori a 10 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello del 23 marzo 2021, ossia nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019; 
  • COMMA 4 - il contributo spetta a condizione che l’ammontare medio mensile di fatturato e corrispettivi del 2020 sia inferiore almeno del 30% rispetto a quello del 2019. Al fine di determinare correttamente i predetti importi, si fa riferimento alla data di effettuazione dell’operazione di cessione di beni o di prestazione dei servizi. Ai soggetti che hanno attivato la partita IVA dal 1° gennaio 2019 il contributo spetta anche in assenza dei requisiti di cui al comma 3.
  • COMMA 2 ART. 6-SEXIES - l'esenzione si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui siano anche gestori.

Pur non essendo previsto alcun adempimento di legge finalizzato all’accesso all’esenzione, se non il possesso dei prescritti requisiti, né al fine di rendere edotto il Comune relativamente alla non debenza dell’imposta, viste le FAQ fornite dal MEF e pubblicate in data 08/06/2021, in merito all’obbligatorietà della presentazione di dichiarazione IMU 2021 per l’anno 2020 con riferimento alle esenzioni godute lo scorso anno, si consiglia di voler procedere alla compilazione della dichiarazione IMU per l’anno 2021, anche relativamente alle esenzioni per la prima rata 2021, entro i termini ordinari (30 giugno 2022).

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
Dott.ssa Mariateresa Triglia